lunedì, Aprile 19, 2021
Home bambini L'importanza delle api spiegate ai bambini: per l'uomo e per l'ambiente

L’importanza delle api spiegate ai bambini: per l’uomo e per l’ambiente

Le api, secondo qualcuno, sono semplicemente dei piccoli insetti che producono miele. Ma, questa descrizione, è assolutamente riduttiva. La loro importanza è, infatti, molto più alta. Ma perchè le api sono importanti? Perchè sono le creature che attraverso l’impollinazione del fiore garantiscono la loro presenza e, di conseguenza, donano la vita a tutti noi. Un messaggio forte che vale assolutamente la pena diffondere già a partire dalla tenera età. È importante insegnare alle generazioni future l’importanza di proteggere questi nostri amici, le api.

Notizie sulle api

Le api, per importanza economica, sono il terzo “allevamento” da reddito più importante del mondo, dopo i bovini e i polli. E’ utile ricordare che ne esistono due diverse tipologie, quelle selvatiche e quelle domestiche. E’ ovvio che le api non si possono addomesticare, con questo termine si indicano quelle allevate dagli apicoltori. Entrambe le specie sono in grado di poter impollinare i fiori. Tutte producono miele, pappa reale, cera, polline e propoli. Le api hanno il merito di dar vita a tantissime sostanze e prodotti che utilizziamo quotidianamente e che possono fare bene al nostro organismo.

Come possiamo spiegare l’impollinazione, con parole semplici, anche ai più piccoli?

L’impollinazione consiste nell’attività di trasporto del polline dalla parte maschile a quella femminile della pianta al fine di generare il frutto della stessa. Ma, per spiegare il processo ai bambini, conviene andare per gradi. Si può cominciare raccontando loro, l’importanza delle piante e dei fiori sulla terra e che, la loro esistenza e riproduzione, è

Impollinazione

opera proprio delle api. I fiori, che attraggono le api, grazie ai loro colori e profumi, contengono il nettare, con il quale si nutrono. Nei fiori si trova però anche il polline, una “polverina gialla” attraverso la quale le piante si riproducono. Il polline resta attaccato alle api che lo trasportano di pianta in pianta. Si può dire che nutrendosi di nettare donano anche la vita. Visto il loro importante ruolo, bisogna fare molta attenzione al tipo di pesticidi o fertilizzanti che si utilizzano per le piante per non danneggiare la specie già a rischio. Il lavoro delle api è fondamentale, volando di fiore in fiore, impollinano circa il 70% di tutte le piante al mondo.

Perchè le api sono importanti?

Le api sono a rischio estinzione a causa della mano, diretta e indiretta, dell’uomo. Il surriscaldamento globale, causato dall’inquinamento, così come malattie, malnutrizione ed effetti tossici degli insetticidi, stanno portando a una netta diminuzione della specie. Le conseguenze, legate alla loro sparizione, sarebbero devastanti. L’impollinazione è almeno in parte responsabile di circa il 75% della produzione agricola necessaria per l’alimentazione, con un incremento del volume di produzione del 300% negli ultimi 50 anni. Ecco perchè l’uomo, anche se forse non lo sa, dipende dalle attività svolte dalle api. E’ grazie a loro se l’uomo può:

  • respirare: grazie all’impollinazione delle piante, di fatto è da loro che deriva la crescita delle piante e la stessa fotosintesi clorofilliana da cui viene prodotto l’ossigeno che ci permette di respirare.
  • alimentarsi: grazie all’impollinazione la piante implementano la quantità di frutta e verdura a disposizione per l’essere umano.

La loro importanza è talmente evidente che, ogni anno, il 20 maggio, si celebra la giornata mondiale delle api, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul valore degli impollinatori, sulle minacce che affrontano e sul loro contributo allo sviluppo sostenibile.

Come aiutare i bambini nella comprensione

Un consiglio è quello di aiutare i più piccoli a imparare, sperimentando con i loro occhi e le loro mani. Si potrebbe:

  • Portare ausili visivi come immagini, diagrammi o persino far incontrare i bambini con un apicoltore locale e portarli a vedere un’arnia, può apportare un valore aggiunto.
  • Farli passeggiare liberamente in natura.
  • Organizzare una gita in una fattoria didattica.

È nostro compito insegnare alle generazioni future come vivere, amare e proteggere queste operose lavoratrici che ci circondano.

 

 

 

 

 

RELATED ARTICLES

Bambini e fumo: ecco quali sono i rischi

Che il fumo faccia male è un dato di fatto. Ma, il connubio fumo e bambini è assolutamente da evitare. Quando mettiamo al mondo...

Togliere il pannolino: meglio il vasino o il riduttore?

Quando per un genitore si avvicina il momento di togliere il pannolino al bambino, la domanda che si pone è: meglio il vasino o...

Sonno del bambino: come aiutare i bambini a dormire tutta la notte

Con sommo dispiacere da parte dei genitori, non esiste una formula magica per far dormire un bambino tutta la notte. Fino ai 3 anni,...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Esposizione solare in gravidanza: quali creme solari usare e come esporsi al sole

Per una donna incinta non è assolutamente vietato andare al mare ed esporsi al sole. Come per ogni cosa, però, è necessario farlo con...

Violenza ostetrica: come riconoscerla e come denunciare

La gravidanza e il parto sono momenti molto delicati che la donna affronta. Il corpo, così come la mente, vengono sottoposti a cambiamenti importanti....

Bambini e fumo: ecco quali sono i rischi

Che il fumo faccia male è un dato di fatto. Ma, il connubio fumo e bambini è assolutamente da evitare. Quando mettiamo al mondo...

Togliere il pannolino: meglio il vasino o il riduttore?

Quando per un genitore si avvicina il momento di togliere il pannolino al bambino, la domanda che si pone è: meglio il vasino o...

Recent Comments

Stefania Bezzoli on Bocconcini di pollo impanati
deborah lumachi on Come combatto la mia timidezza
Manuela on Perché amo leggere
coolclosets on Perché amo leggere