Natale nel mondo da spiegare ai bambini: ecco come si festeggia in Europa

Natale nel mondo da spiegare ai bambini: ecco come si festeggia in Europa
Il Natale è il giorno in cui celebriamo la nascita di Gesù Cristo.
La festa è principalmente cristiana, ma viene celebrata anche da molte altre religioni e culture, sebbene per come lo conosciamo è una festa principalmente degli Stati Uniti e nei paesi europei.
La storia di come è nata questa festa parte dalla nascita di Gesù Cristo, colui che era stato profetizzato per salvare gli ebrei, una data prevista per un certo giorno. Dopo la sua nascita, ci furono molti  pellegrini e la gente venne da ogni dove per vederlo.
Molte cose sono cambiate dalla nascita di Gesù: abbiamo persino diviso i nostri anni storici in base alla sua nascita!
Il Natale come vacanza è in realtà una combinazione di un sacco di feste diverse. Negli ultimi cento anni abbiamo aggiunto celebrazioni festive che si sono svolte nello stesso periodo. Ecco perché abbiamo una tale varietà di feste diverse che capitano anche lo stesso giorno!
Ma perché ci scambiamo i regali tra noi? Sappiamo di San Nicola, era il santo patrono del dono: famoso per essere generoso e gentile. Nasce tutto da lui, e da alcune tradizioni nord europee.
Per la nascita di Cristo siamo sicuri del perché abbiamo questa festa speciale oggi. Ma per gli abeti nelle nostre case e le decorazioni, i presepi in Italia, tutto dipende da un miscuglio di tradizioni e culture diverse, quasi tutte europee.
Negli Stati Uniti mettono il vischio sulle porte, ad esempio, perché le persone lo mettevano sulla porta per allontanare gli spiriti maligni durante questo periodo di festa e allegria.
Lo facciamo ancora per tradizione. Ma ci sono così tante altre tradizioni! Quindi andiamo a scoprire i modi in cui altre persone celebrano questo giorno in Europa, da dove partono le principali tradizioni natalizie di tutto il mondo.
Leggi anche:
natale nel mondo usi e costumi  natale nel mondo tradizioni natale nel mondo  xnatale nel mondo usi e costumi  xnatale nel mondo tradizioni  xil natale  xtradizioni natalizie italiane  xtradizioni natalizie  xtradizioni natalizie nel mondo  immagini del natale nel mondo  il natale nel mondo

Tradizioni natalizie nel mondo 

  • Spagna ( catalano)
Il Natale inizia l’8 dicembre in Spagna con la festa dell’Immacolata Concezione.
Un’altra cosa che accade l’8 è il battito del Tió de Nadal: uno zio , quindi Tió (de Nadal) e i bambini lo riempiono di tanti dolci e poi lo “picchiano” con dei bastoncini.
Ogni notte fino al 24 dicembre, i bambini mangiano l’allegro ceppo con frutta secca e noci. E coprono lo Tió de Nadal con una coperta in modo che stia al caldo.
Poi, alla vigilia di Natale, il piccolo ceppo viene portato fuori e battuto con bastoni dai bambini mentre cantano una canzone tradizionale.
Dopo questo, i bambini vanno a guardare sotto le coperte per scoprire che Tió de Nadal ha messo lì  un sacco di dolcetti!
Un’altra tradizione accade il 22 dicembre. C’è una grande estrazione della lotteria chiamata El Gordo, che viene trasmessa in televisione e alla radio, dove molte persone vincono soldi.
Il 28 dicembre, la Spagna ha l’equivalente del Pesce d’aprile, chiamato Giorno dei Santi Innocenti, quando le persone si scherzano a vicenda.
  • Polonia
In Polonia, il pasto principale di Natale viene consumato la vigilia di Natale, chiamato la Nochebuena.
Le famiglie si riuniscono tradizionalmente per un pasto alla vigilia di Natale, noto come Wigilia. Cominceranno a mangiare quando vedranno la prima stella nel cielo notturno.
Il pasto prevede 12 portate, che tradizionalmente includeranno la carpa, quindi pesce, insieme ad  una speciale cialda di pane chiamata “Oplatek“, che simboleggia il perdono.
Gli adulti si faranno regali a vicenda durante la Wigilia, ma i bambini potrebbero ricevere regali all’inizio del mese, il giorno di Sw Mikolaj (San Nicola) (6 dicembre).
  • Olanda
Le celebrazioni natalizie iniziano presto nei Paesi Bassi e in alcune parti del Belgio, poiché Sinterklaas, ovvero San Nicola, arriva in barca l’ultimo sabato di novembre.
Sinterklaas non vive al Polo Nord come Babbo Natale però. Per quelli nei Paesi Bassi, viene dalla Spagna!
Si dice che se i bambini sono stati cattivi, verranno riportati in Spagna sulla barca!
Viaggia attraverso i Paesi Bassi vestito con vesti rosse da vescovo. Non cavalca su una slitta come si vede fare da Babbo Natale ma viaggia su un cavallo bianco chiamato Amerigo.
Quando arriva, i bambini gli lasciano una scarpa con una carota o del fieno per il cavallo .
  • Finlandia
La vigilia di Natale è una grande festa in Finlandia, mentre il giorno di Natale è più tranquillo e trascorso rilassandosi a casa con la famiglia.
In una città chiamata Turku, si svolge una cerimonia speciale, che molte persone guardano in televisione o ascoltano alla radio.
Alla cerimonia viene annunciato l’inizio del periodo di pace natalizio, che dura da mezzogiorno della vigilia di Natale per 20 giorni.
Tradizionalmente, la vigilia di Natale le persone mangiano porridge di riso speciali e succo di frutta prugna per colazione. C’è una tradizione per nascondere le mandorle nel porridge e chi le trova avrà un anno fortunato davanti a loro.
Viene annunciato il periodo della pace natalizia:i periodo di pace natalizia in Finlandia è stato annunciato dal balcone dell’edificio Brinkkala a Turku dal 1886.
Spesso si concedono una sauna per rilassarsi durante il giorno, prima dei grandi festeggiamenti serali.
Babbo Natale è conosciuto come Joulupukki, che significa “capra di Natale”. Per questo motivo, le persone si vestono con maschere di capra per consegnare regali.

Come si festeggia il natale nel mondo?

  • Svezia
In Svezia, c’è una celebrazione speciale il giorno di Santa Lucia, che è il 13 dicembre.
Non è del tutto chiaro da dove provenga la tradizione di Santa Lucia, poiché ci sono alcune storie che potrebbero essersi mescolate insieme.
Una storia dice che Santa Lucia era una giovane ragazza cristiana che fu uccisa nel 4 ° secolo a causa di ciò in cui credeva. Gli svedesi celebrano molte processioni per Santa Lucia, guidate da una ragazza in abito bianco con una corona di candele.
I bambini aprono i regali la vigilia di Natale. La sera prima, dovrebbero lasciare una ciotola di porridge per Tomten – il loro nome per Babbo Natale – in modo che lasci i regali per loro.
Anche gli svedesi consumano il loro pasto principale la vigilia di Natale. E’ un grande buffet chiamato Julbord, e le persone sono incoraggiate più volte a prendere cibo, i vassoio vengono riempiti di continuo!
  • Norvegia
I bambini norvegesi si prendono cura di due creature a Natale: il primo è una creatura come una capra chiamata Julebukk, che è uno gnomo che porta il presente. Poi c’è Jul Nisse, che custodisce gli animali della fattoria e gioca brutti scherzi ai bambini se non gli lasciano il porridge.
La Norvegia dona un albero di Natale al Regno Unito ogni anno che viene posizionato a Trafalgar Square a Londra, in segno di ringraziamento per l’aiuto durante la seconda guerra mondiale.
I bambini in Norvegia lasciano fuori il porridge per Jul Nisse,.
  • Germania
Le celebrazioni in Germania iniziano all’inizio di dicembre il giorno di San Nicola (6 dicembre): bambini lasciano le scarpe fuori dalla porta di casa, dove Babbo Natale – o Nikolaus, come lo chiamano – lascerà dei regali se sono stati bravi.
Se sono stati cattivi, il suo servitore Knecht Ruprecht lascerà loro dei ramoscelli!
Durante la vigilia di Natale si mangia un pasto che non contiene carne. Anche i bambini  tedeschi apriranno i loro regali il 24 dicembre.
La carne può essere mangiata il giorno di Natale.
  • Italia
Le conosciamo bene le usanze e le tradizioni natalizie italiane, della nostra bella penisola: ad esempio, durante l”Epifania (il 6 gennaio)  in Italia vede i bambini ricevere una calza di dolci se sono stati buoni o una calza piena di carbone se non lo sono stati, il tutto portato dalla Befana, una streghetta buona, descritta per lo più vecchia, brutta e con abiti scadenti, perché è un simbolo del vecchio anno che è finito.
Come si festeggia il natale in Italia?
Al contrario degli altri paesi europei dove si mangia per lo più alla Vigilia, il 24 Dicembre cioè,il pasto principale in Italia è il pranzo il giorno di Natale è quindi il più importante.
  • Islanda
I bambini in Islanda devono aspettare fino alla fine del pasto della vigilia di Natale prima di poter aprire i regali.
Tradizionalmente, il piatto principale del pasto si chiama Hangikjot, ed è una coscia di agnello arrosto. La cosa buffa è che i Islanda hanno 13 Babbo Natale, chiamati Yule Lads!
Si dice che questi personaggi dispettosi vivano in montagna e visitino le città uno per uno nei 13 giorni che precedono il Natale. I bambini lasciano le scarpe agli Yule, che lasceranno dei regali se sono stati buoni, o delle patate marce se sono stati cattivi, al loro interno.
C’è invece una bella tradizione che dice che tutti devono ricevere un nuovo capo di abbigliamento per Natale.
Aspettati dei vestiti nuovi per Natale se vivi in ​​Islanda allora!
  • Grecia
In molti luoghi della Grecia, la Pasqua viene celebrata più del Natale.Ma il Natale è comunque importante. I bambini vanno di casa in casa alla vigilia di Natale, suonando musica e cantando canti natalizi in cambio di dolcetti da mangiare.
Prima di Natale, il basilico fresco viene avvolto attorno a una croce di legno, che viene utilizzata per spruzzare acqua intorno alla casa per tenere lontani i goblin dispettosi chiamati Killantzaroi.
In Grecia, le persone avvolgono il basilico fresco attorno a una croce di legno
Alcune persone potrebbero anche tenere acceso un fuoco che, secondo loro, fermerà i goblin che causano il caos!
I regali vengono solitamente scambiati il ​​1 ° gennaio.
Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social. Ci aiuterai a crescere!
Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *