domenica, Giugno 13, 2021
Home bambini Nomi medievali femminili: ecco una lista dei più belli

Nomi medievali femminili: ecco una lista dei più belli

Il Medioevo , e in generale nel mondo, è sempre visto e catalogato come secolo buio, un periodo di morte e superstizione: eppure sono tanti gli uomini, ma anche le donne di prestigio che si sono distinte in quegli anni, che hanno dato un valore ad un’arte o ad una professione, che è poi è giunta fino ai giorni nostri.

Ecco perché tra i nomi da scegliere per la vostra futura bambina, potreste attingere al nostro elenco di nomi femminili, nomi medievali femminili, che fanno parte di quel periodo storico ricco di personalità femminili interessanti, non solo duchesse e principesse, ma anche umaniste e intellettuali dai nomi bellissimi da cui prendere spunto.

Ecco allora la nostra selezione di nomi femminili storici.

Leggi anche:

Nomi svedesi femminili: ecco i 100 più belli

Nomi giapponesi femminili: ecco i 100 più belli

Nomi medievali femminili: ecco una liste dei più belli

Nomi Romani Femminili: ecco i più belli di sempre

Ecco i nomi femminili medievali: nomi del Medioevo e del primo Rinascimento

  • GINEVRA. Nome di origine celtico. Significa: “spirito o genio bianco”. Onomastico: 11 gennaio.  Ginevra de’ Benci (ritratta da Leonardo da Vinci)

 

  • LUCREZIA. Nome di origini etrusche. Significa: “guadagno”. Santa Lucrezia è commemorata il 15 marzo. Da ricordare con questo nome Lucrezia Borgia reggente del ducato di Ferrara.

 

  • FIORENZA. Nome di origini latine, significa “fiorente”, “prosperosa” ma può essere anche riferito alla città toscana di Firenze che nel passato si chiamava Florentia. L’onomastico può essere festeggiato il 1° dicembre. Nome diffuso nel ‘400.

 

  • GEMMA. Nome di origine medioevale. Fa riferimento sia alla pietra preziosa, sia al germoglio della pianta. L’onomastico viene festeggiato l’11 aprile. Gemma Donati fu la moglie di Dante Alighieri.

 

  • BEATRICE. Nome di origini latine. Significa: “colei che rende felici”, “colei che dà beatitudine”. Onomastico: 18/19 gennaio. Tra le protagoniste del Rinascimento con questo nome: Beatrice d’Este, duchessa di Milano nel 1494 e moglie di Ludovico Sforza.

 

  • ISOTTA. Nome di origine germaniche. Potrebbe voler dire “la bionda”. L’onomastico si può festeggiare il 2 aprile. Da ricordare l’umanista Isotta Nogarola (1418-1466).

 

  • ISADORA. Deriva dal greco e significa “dono luminoso”. L’onomastico si può festeggiare il 1° novembre.

 

  • FIAMMETTA. Nome di origine latine. Significa: “colei che ha il calore e la luce di una fiamma”. Onomastico: 1° novembre. Fiammetta Michaelis (1465 – 1512) fu una cortigiana del Rinascimento romano.

 

  • CASSANDRA. Nome della mitologia greca ma diventato di uso comune in epoca rinascimentale. Era il nome dell’umanista Cassandra Fedele (1465-1558) attiva nei circoli filosofici di Padova.

 

  • VIOLANTE. Nome di origine medioevale, è la variante di Iolanda. L’onomastico si festeggia il 28 dicembre, il 17 gennaio e il 16 giugno. Da ricordare: Violante da Montefeltro (1430-1493) signora di Cesena.

 

  • ISABELLA. Nome di origini ebraiche, variante del nome “Elisabetta”. Onomastico: 22 febbraio. Tra le donne del Rinascimento: Isabella d’Aragona (1470-1524), duchessa di milano.

 

  • MADDALENA. Origine aramaica (per via greca). Significa “proveniente o nativa di Magdala”. Onomastico: 22 luglio. Tra le donne del Rinascimento da ricordare con questo nome: Maddalena degli Scrovegni (1356-1429) Gentildonna e letterata fu celebre per bellezza ed erudizione.

 

  • ELISABETTA. Nome di origini ebraiche. Significa: “Dio è pienezza”. Onomastico: 4 gennaio, 8 luglio, 5 novembre o 17 novembre. Nel Rinascimento da ricordare: Elisabetta Gonzaga, duchessa di Urbino (1471- 1526).

 

  • IPPOLITA. Nome di origine greco. Significa “liberatore di cavalli”. L’onomastico si festeggia in genere il 13 agosto. Da ricordare con questo nome: Ippolita Maria Sforza (1445- 1484) duchessa di Calabria.

 

  • TULLIA. Nome latino o etrusco. Onomastico: il 5 ottobre. Tra le figure dal Rinascimento con questo nome è da ricordare Tullia d’Aragona, poetessa e intellettuale alla corte di Cosimo de Medici.

 

  • OLIMPIA. Deriva dal greco antico e significa “abitante dell’Olimpo”. Onomastico: 17 dicembre.

 

  • RENATA. Nome di origini latine. Significa: “rinata”, “risorta”. L’onomastico si può festeggiare il 28 marzo. Nel periodo Rinascimentale è da ricordare Renata di Valois-Orléans (1510-1575) duchessa di Ferrara.

 

  • MARGHERITA. Nome di origini greche. Significa: “perla”. Onomastico: 12/18 gennaio. Tra le donne del Rinascimento da ricordare: la poetessa Margherita d’Angoulême (1492-1549).

 

  • COSIMA. Deriva dal greco antico e significa “ordine, decoro”. Onomastico: 26 settembre. Nome diffuso (soprattutto al maschile) nella Firenze Rinascimentale, da ricordare Cosimo de Medici

 

  • BARBARA. Nome di origini greche e significa: “chi non parla (la nostra lingua), forestiero”. Onomastico: 4 dicembre. Da ricordare con questo nome: Barbara di Brandeburgo (1422-1481), marchesa di Mantova.

 

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social. Ci aiuterai a crescere!
Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook
RELATED ARTICLES

Buchi alle orecchie ai bambini: a che età farli e dove farli

I buchi alle orecchie sono ormai sempre più diffusi tra le bambine, ma anche tra i bambini. Il desiderio di poter sfoggiare uno o...

“Salta Salta” per bambini: pericoli e benefici

Ora che iniziano le belle giornate sono molti i bambini che preferiscono svolgere attività all'aria aperta. Correre, saltare, giocare, è il sogno di ogni...

Occhiali da sole per bambini: perché sono importanti e come scegliere quelli giusti

L'estate è ormai alle porte e bisogna iniziare a pensare a proteggere i più piccoli dai raggi solari. In realtà, questo ragionamento andrebbe fatto...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Torta con carote e mandorle per bambini: una merenda salutare

La merenda per i bambini è un pasto molto importante. Ora, in previsione dell'arrivo dell'estate è giusto fornire ai piccoli alternative sempre nuove e...

Buchi alle orecchie ai bambini: a che età farli e dove farli

I buchi alle orecchie sono ormai sempre più diffusi tra le bambine, ma anche tra i bambini. Il desiderio di poter sfoggiare uno o...

Farinata di ceci per bambini: una merenda nutriente e gustosa

La merenda per i bambini è uno dei pasti importanti nell'arco dell'intera giornata. Molto spesso, per praticità, si tende a far consumare ai piccoli...

Libri ricette per bambini

Molto spesso i genitori si ritrovano davanti al frigorifero a chiedersi cosa preparare da mangiare ai propri figli. Un adulto, si sa, molto spesso...

Recent Comments

Stefania Bezzoli on Bocconcini di pollo impanati
deborah lumachi on Come combatto la mia timidezza
Manuela on Perché amo leggere
coolclosets on Perché amo leggere