mercoledì, Maggio 12, 2021
Home mamme Provola in gravidanza: si può mangiare? Cosa dice l'esperto

Provola in gravidanza: si può mangiare? Cosa dice l’esperto

Non appena ci sia accorge di essere incinte, pensiamo subito all’alimentazione, quali sono i cibi sani e quali i rischiosi per la salute del piccolo che abbiamo in grembo.

La provola in gravidanza si può mangiare?

Quali sono i cibi da evitare? Specialmente i formaggi, quali i consentiti?

Cercheremo di darvi delle risposte a queste domande, ponendo l’accento sui formaggi, per ridurre i rischi di mamma e bambino.

Leggi anche:

Scamorza in gravidanza: si può mangiare? Ecco ciò che devi sapere sui formaggi

Fontina in gravidanza: si può mangiare? Sentiamo il parere dell’esperto

Taleggio in gravidanza: si può mangiare? Cosa dicono gli esperti

provola o scamorza in gravidanza

Formaggio a pasta filata: Provola in gravidanza

Ok è chiaro, alcuni cibi durante la gravidanza sono pericolosi, allora qual’è l’alimentazione migliore in gravidanza?

Il primo pericolo per una futura mamma è rappresentato dalla toxoplasmosi, una malattia causata da un parassita, che se contratta in gravidanza, può essere molto pericolosa per il bambino.

Il parassita si trova o nelle carni di animali infetti, nelle feci del gatto o nel terreno dove un gatto ha defecato o su frutta e verdura, se non viene lavata con cura.

In gravidanza va evitato assolutamente di mangiare il pesce fresco crudo, perché potrebbe contenere un altro parassita, l’Anisakis.

E per i formaggi? Si può mangiare la provola? Per alcuni formaggi bisogna fare attenzione, perché possono contenere un batterio che si chiama Listeria monocytogenes, che provoca un’infezione nota come listeriosi.

I formaggi durante la gravidanza

Quindi si, mangiando alcuni tipi di formaggi c’è il pericolo di contrarre l’infezione, in realtà i casi di listeriosi associati al formaggio sono pochi e comunque i sintomi non sono pericolosi.
La donna può presentare febbre o vomito, che scompaiono dopo un paio di giorni, senza fare ricorso ad alcuna terapia farmacologica.

Ma bisogna anche dire la listeriosi, può portare a gravi complicanze, come la meningite.

Quindi, visto che la gestazione è un periodo particolare e mangiare alcuni formaggi vuol dire rischio di infezioni, meglio evitarli.

Provola in gravidanza si o no?

Quali sono quindi i formaggi che si possono mangiare in gravidanza? Quali da evitare?

I formaggi da evitare sono tutti quelli molli con le muffe o erborinati, tipo:

  • il camembert,
  • brie,
  • gorgonzola,
  • stilton,
  • roquefort
  • il formaggio blu danese.

Banditi anche i formaggi a latte crudo, come:

l’Emmentaler,

Gruyère,

Tête de Moine,

Sbrinz

Ouleout

La provola in gravidanza si può mangiare, ma per non correre rischi meglio i formaggi duri come Parmigiano o Grana, che grazie alla loro composizionecompatta impediscono al batterio della listeriosi di penetrare e proliferare.

Anche la mozzarella, i fiocchi di latte ed i latticini possono venire consumati durante la gravidanza, ma attenzione alla data di scadenza.

Non vi è alcun rischio, quindi tranquille, parliamo di uno dei formaggi ammessi durante la gravidanza. Ha un rischio bassissimo di trasmettere la listeriosi.

Dovrai imparare a leggere le etichette dei formaggi per sapere qual è la loro composizione e il modo in cui sono state realizzati.

Dovresti evitare i formaggi in cui si trovano scritte le parole « latte crudo » o « latte non pastorizzato ».

Inoltre, il principale apporto nutrizionale della Provola è il calcio: mangiare Provola durante la gravidanza, permette alle mamme di ricevere l’apporto necessario di calcio per sé stesse e per il feto.

 

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social. Ci aiuterai a crescere!

Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

RELATED ARTICLES

Le spine di pesce: come evitare rischi nei bambini

Il pesce è un alimento molto importante nell'alimentazione dei bambini. Per molti genitori, però, può risultare difficile convincere il proprio piccolo a mangiarlo, visto...

Cioccolato ai bambini: a quanti anni si può mangiare e in che quantità

Il cioccolato è sicuramente uno degli alimenti più richiesti, soprattutto dai bambini. Spesso viene riconosciuto come una sorta di premio o a fine pasto....

Babywearing: cosa significa portare in fascia i neonati?

Ultimamente è tornato alla ribalta un tema che, non ci crederete, in realtà esiste da secoli: il babywearing. Questa parola inglese non significa altro...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Hennè in gravidanza: si può fare? Quali sono le marche sicure?

Quando si è in dolce attesa, l'euforia è alle stelle e le future mamme ci tengono veramente tanto a mettere in mostra il bel...

Acqua frizzante ai bambini: si può dare?

Bere molta acqua è importante a qualsiasi età, ma nel caso di bambini e anziani lo è molto di più. Riferendoci ai bambini, dobbiamo...

Torre Montessoriana: a cosa serve e come si costruisce

Essere genitori è un lavoro che richiede un'attenta supervisione 24 ore su 24. Durante l'arco della giornata, ovviamente, però non si possono accantonare anche...

Parto in acqua: come si svolge, benefici e controindicazioni

Sono sempre di più le future mamme che valutano la possibilità di partorire in acqua. L'idea e la sensazione di esser immerse in una...

Recent Comments

Stefania Bezzoli on Bocconcini di pollo impanati
deborah lumachi on Come combatto la mia timidezza
Manuela on Perché amo leggere
coolclosets on Perché amo leggere