domenica, Aprile 18, 2021
Home mamme Vino in gravidanza si o no: durante il primo trimestre, rischi, opinioni....

Vino in gravidanza si o no: durante il primo trimestre, rischi, opinioni. E durante l’ultimo trimestre?

Bere vino in gravidanza è sicuro?

Durante la gravidanza , il tuo corpo fa cose sovrumane: crea nuovi organi, quasi raddoppia il suo apporto di sangue e fa crescere una vita più velocemente di quanto tu possa far crescere le tue unghie. Questo lavoro impressionante è anche, ovviamente, estenuante .

La gravidanza ha anche una serie di effetti collaterali, per non parlare delle “montagne russe ormonali” . Mantenere quel bagliore e quella felicità della gravidanza di fronte a questa corsa di 40 settimane, può anche essere difficile, ed è importante alzare i piedi e rilassarsi di tanto in tanto.

Ma rilassarsi con un bicchiere di vino è un’opzione che non dovresti scegliere durante la gravidanza. Bere qualsiasi tipo di alcol durante la gravidanza può essere molto dannoso per il tuo bambino.
Vediamo nel dettaglio: vino in gravidanza, si o no?

Leggi anche:

Alimentazione sana e fertilità: i cibi che possono aiutare il concepimento

Birra in gravidanza: si può bere o fa male? Ecco il parere dell’esperto

Coca Cola in gravidanza: si può bere? Ecco la verità

vino in gravidanza   birra in gravidanza   alcol in gravidanza   birra analcolica in gravidanza   bere in gravidanza   bere birra in gravidanza   bere vino in gravidanza   alcol gravidanza   cosa bere in gravidanza   birra gravidanza   un bicchiere di vino in gravidanza

Bere Vino in Gravidanza: ecco cosa devi sapere

Potresti scambiare il tuo bicchiere di vino rosso con un delizioso cocktail analcolico di lime e litchi, lo sai è buonissimo e non correrai alcun rischio.
Ma sappiamo che ultimamente vengono date molte informazioni contrastanti, quindi diamo un’occhiata a ciò che devi tenere a mente quando si tratta di ciò che è meglio per te e per il tuo bambino.

Le linee guida sull’argomento vino in gravidanza, sono ancora valide

Indipendentemente da ciò che potresti sentire dal tuo cugino di secondo grado, l’OMS consiglia che nessuna quantità di alcol è sicura per le donne incinte.

Il vino rosso può sembrare una scelta più elegante di una birra o di un bicchierino di tequila, ma la verità è che tutto l’ alcol contiene la stessa sostanza chimica.

Il motivo per cui anche il vino rosso è messo al pari di altri tipi di alcol,  è perché contengono alcol etilico o etanolo, una tossina nociva per il tuo corpo e soprattutto per il tuo bambino piccolo.

E sì, le organizzazioni mediche europee sono d’accordo. In paesi come Regno Unito, Danimarca, Norvegia e Italia, esistono campagne di prevenzione dove si esplicita come l’alcol è incluso nell’elenco dei farmaci nocivi che le donne incinte devono evitare.

Anche in Francia, dove forse ti è stato detto che le donne mangiano baguette e sorseggiano vino senza problemi, mentre pedalano lungo la Senna, le campagne per la salute proclamano: “Zero alcol durante la gravidanza”. In effetti, tutto l’alcol in quel paese deve includere un’etichetta che consiglia l’astinenza completa per le donne incinte.

Il Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), consiglia di evitare l’alcol in maniera assoluta se:

  • sei incinta
  • pensi di essere incinta
  • stai cercando di rimanere incinta

Gli effetti nocivi dell’alcol sul tuo bambino

Qualsiasi quantità o tipo di alcol può danneggiare il tuo bambino, e la sua salute è troppo preziosa per rischiare.
Quando bevi durante la gravidanza:

  • l’alcol può entrare nel flusso sanguigno, attraverso la placenta e nel tuo bambino.
  • Il tuo bambino potrebbe avere una concentrazione sanguigna più alta di te: il suo corpo in via di sviluppo non può liberarsene il più velocemente possibile.
  • ‘alcol può bloccare parte dell’ossigeno e della nutrizione di cui il tuo bambino ha bisogno per una crescita sana.
  • In alcuni casi, e soprattutto in quantità maggiori, l’alcol può rallentare o danneggiare la crescita degli organi e causare danni permanenti al cervello nel bambino in via di sviluppo.

La maggior parte dei problemi di salute fetale legati all’alcol sono noti con il termine generico di disturbo dello spettro alcolico fetale (FASD). Una revisione degli studi del 2017, ha persino scoperto che una donna su 13, che ha bevuto alcol durante la gravidanza, ha avuto un bambino con FASD.

E che dire di quelle voci secondo cui le donne italiane bevono vino durante la gravidanza e i loro bambini stanno bene?

Ebbene, la stessa revisione ha rilevato che l’Europa ha la più alta percentuale complessiva di bambini nati con un disturbo dello spettro alcolico fetale.

Alcuni bambini con FASD possono sembrare sani ma hanno problemi come:

  • coordinazione del corpo
  • comportamento
  • apprendimento
  • attenzione e focalizzazione
  • comprendere le conseguenze delle azioni

Il tipo più grave di FASD è chiamato sindrome alcolica fetale . Questa condizione di salute può causare:

  • dimensione della testa più piccola
  • caratteristiche facciali anormali (occhi piccoli; naso corto e all’insù; labbro superiore sottile)
  • altezza inferiore alla media
  • peso inferiore alla media
  • problemi di vista
  • problemi di udito
  • difetti cardiaci
  • problemi ai reni
  • problemi alle ossa
  • cervello più piccolo

Gli effetti nocivi dell’alcol su di te, sulla tua gravidanza

Alcuni tipi di problemi durante la gravidanza e il parto sono legati all’alcol, ma potrebbero non essere classificati come problemi di nascita strettamente correlati all’alcol.
Questi includono:

  • aborto spontaneo
  • crescita più lenta nell’utero
  • nascita prematura
  • basso peso alla nascita

Gli effetti nocivi dell’alcol durante l’allattamento al seno

Anche bere vino rosso durante l’allattamento al seno può causare problemi. Potrebbe esserci un collegamento tra il consumo di alcol e problemi come:

  • bassa produzione di latte materno
  • cattivi schemi di sonno per il tuo bambino
  • scarso sviluppo infantile
RELATED ARTICLES

Babywearing: cosa significa portare in fascia i neonati?

Ultimamente è tornato alla ribalta un tema che, non ci crederete, in realtà esiste da secoli: il babywearing. Questa parola inglese non significa altro...

Permessi per gravidanza e maternità e i migliori lavori per le mamme: cosa c’è da sapere

Essere mamme e al contempo lavoratrici può risultare molto difficoltoso. Tra le ore da dedicare al lavoro, i figli da accudire e le faccende...

Tracciati in gravidanza: quando si fanno e perché. Quali i valori, ci sono rischi?

In gergo sono chiamati tracciati in gravidanza, invece il termine tecnico è cardiotocografia. Ma cosa sono? Sono monitoraggi, specificatamente fatti alla fine della gravidanza, per esaminare...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Esposizione solare in gravidanza: quali creme solari usare e come esporsi al sole

Per una donna incinta non è assolutamente vietato andare al mare ed esporsi al sole. Come per ogni cosa, però, è necessario farlo con...

Violenza ostetrica: come riconoscerla e come denunciare

La gravidanza e il parto sono momenti molto delicati che la donna affronta. Il corpo, così come la mente, vengono sottoposti a cambiamenti importanti....

Bambini e fumo: ecco quali sono i rischi

Che il fumo faccia male è un dato di fatto. Ma, il connubio fumo e bambini è assolutamente da evitare. Quando mettiamo al mondo...

Togliere il pannolino: meglio il vasino o il riduttore?

Quando per un genitore si avvicina il momento di togliere il pannolino al bambino, la domanda che si pone è: meglio il vasino o...

Recent Comments

Stefania Bezzoli on Bocconcini di pollo impanati
deborah lumachi on Come combatto la mia timidezza
Manuela on Perché amo leggere
coolclosets on Perché amo leggere