36° Settimana di Gravidanza: dolori mestruali, contrazioni, sintomi e suggerimenti per te

0
837
36° Settimana di Gravidanza: dolori mestruali, contrazioni, sintomi e suggerimenti per te

Dimentica il mal di schiena e tutto il resto, e cerca solo di concentrarti sul tuo bambino, che ora può essere di circa 46cm  e pesare fino ad un massimo di 2,600 kg, alla 36 Settimana di Gravidanza.

La crescita rallenterà nelle prossime settimane, in modo che il tuo bambino sarà in grado di passare attraverso lo stretto passaggio verso l’esterno e potrà rilassarsi cercando di immagazzinare tutta l’energia necessaria per il parto.

36 settimana di gravidanza quanti mesi sono?
Se sei incinta di 36 settimane, sei al 9 ° mese di gravidanza. Mancano solo poche settimane! Hai ancora domande? Ecco alcune informazioni sui sintomi, contrazioni e dolori mestruali e suggerimenti per te su cosa devi fare in questa 36 settimana gravidanza.

Leggi anche:

Pancia dura in gravidanza: quando è il caso di preoccuparsi?

Cibi da evitare in gravidanza: ecco un elenco di 12 cose vietate in gravidanza

Gravidanza criptica: che vuol dire? Quando può succedere?

 

36 settimana di gravidanza    36 settimana di gravidanza quanti mesi sono    36 settimana di gravidanza peso   36 settimana di gravidanza forum   36 settimana di gravidanza gemellare   36 settimana di gravidanza video   36 settimane di gravidanza   36 settimane gravidanza   trentaseisima settimana di gravidanza   36 settimana gravidanza   gravidanza 36 settimane   36 33 settimane   trentaseiesima settimana   peso fetale 36 settimane   peso feto 36 settimane   feto 36  settimane  36 settimana di gravidanza peso mamma   36 settimana di gravidanza movimenti fetali   36 settimana di gravidanza quanti mesi   36 settimana di gravidanza peso del feto   36 settimana di gravidanza peso feto   36 settimana di gravidanza ecografia   feto 36 settimane   partorire a 36 settimane   feto a 36 settimane   36esima settimana di gravidanza 36 settimana di gravidanza contrazioni 36 settimana di gravidanza sintomi

36 Settimane Gravidanza: a che punto è il tuo bambino?

  • Cranio e ossa 

Quando sei incinta di 36 settimane, le ossa del cranio del tuo bambino non sono ancora fuse insieme, quindi la testa può tranquillamente manovrarsi attraverso il canale del parto.

Il cranio del tuo bambino non è l’unica struttura morbida nel suo corpicino. Anche la maggior parte delle sue ossa e della cartilagine sono piuttosto morbide, consentendo un viaggio più facile durante il parto. Ma non preoccuparti: si induriranno durante i primi anni della sua vita.

  • La digestione del bambino deve ancora svilupparsi

Ormai, molti dei sistemi e apparati del tuo bambino sono maturi, e quasi pronti per la vita all’esterno. La circolazione sanguigna , ad esempio, è stata perfezionata e il sistema immunitario del tuo bambino si è sviluppato abbastanza da proteggere il tuo piccolo dalle infezioni al di fuori dell’utero.

Altri, tuttavia, necessitano ancora di alcuni ritocchi finali, come l’apparato digerente, che in realtà non sarà completamente maturo fino a qualche tempo dopo la nascita.

Perché? All’interno del suo piccolo bozzolo gestazionale, il tuo bambino ha fatto affidamento sul cordone ombelicale per l’alimentazione, il che significa che il sistema digestivo, sebbene sviluppato, non è stato operativo. Ci vorrà il primo anno o due per portarlo a compimento, ed è anche per questo motivo che l’OMS consiglia di non svezzare i bambini ( salvo casi particolari) prima dei sei mesi di vita.

36 settimana di gravidanza sintomi

  • Cammina o ondeggia durante la gravidanza

Benvenuto nel tuo ultimo mese di gravidanza!

Per prima cosa, quando sei alla trentaseiesima settimana di gravidanza, stai facendo il pinguino quando cammini, sembra che dondoli, non sei l’unica ovviamente, è normale per molte future mamme del terzo trimestre.

E’ particolarmente importante ora che ti stai avvicinando alla data presunta del parto, camminare…anche se ti senti goffa. Il tuo bambino – che è diventato abbastanza grande – ha bisogno di adattarsi alle tue ossa pelviche, quindi è bene che siano più flessibili in questa fase.
È il modo in cui il tuo corpo si prepara al parto…quindi cammina appena puoi.

  • 36 settimana di gravidanza contrazioni o Dolore pelvico

Lo svantaggio di tutta questa flessibilità articolare, oltre alla somiglianza che ora hai con gli amici pinguini, è il dolore pelvico. Aggiungi la pressione dalla testa del tuo bambino che scende sempre più in profondità nel tuo bacino e il tuo utero più pesante che. appunto, ti appesantisce, e non c’è da meravigliarsi che sia un dolore camminare in questi giorni.

Per alleviare il disagio, rilassati con i fianchi sollevati – metti un cuscino -, fai degli esercizi pelvici , fai bagni caldi, applica impacchi caldi, fatti fare un massaggio prenatale da un terapista certificato o prova alcune terapie complementari e alternative . Può essere utile anche una fascia addominale.

Suggerimenti per te questa Trentaseiesima settimana

  • Nota i cambiamenti

Non allarmarti se i movimenti del tuo bambino sono cambiati da calci o pugni taglienti a lievi movimenti. Ora ha meno spazio per la ginnastica.

Tuttavia, dovresti comunque tenere traccia dei movimenti del tuo bambino ogni giorno, quindi se sei preoccupato, prova a sorseggiare una bevanda zuccherata o mangia un po’ di cioccolata e vedi se il tuo bambino si riprende. E assicurati di chiamare il tuo medico se c’è un cambiamento nella frequenza dei movimenti fetali o un cambiamento insolito nella modalità dei movimenti del bambino.

  • Sai cos’è il tappo mucoso?

Potresti perdere il tappo di muco, un po’ di liquido ma denso, giallo con sfumature di sangue. Può accadere settimane, giorni o ore prima dell’inizio del travaglio.

Non c’è motivo di preoccuparsi se il tuo tappo di muco si stacca anche diverse settimane prima della data del parto: potrebbero essere necessarie ancora alcune settimane prima che il travaglio inizi effettivamente.

Il tuo corpo continua a produrre muco per prevenire infezioni, il che significa che il bambino è ancora al sicuro nell’utero anche dopo la perdita del tappo. Quindi puoi fare sesso, fare un bagno e stare tranquilla.

  • Prepara la borsa per l’ospedale

Il giorno del primo appuntamento con il tuo piccolo o la tua piccola, si avvicina, quindi è ora di preparare la borsa dell’ospedale se non l’hai già fatto.

Insieme alle cose necessarie, potresti voler riporre : balsamo per le labbra poiché le tue labbra potrebbero diventare molto secche, anche prima di iniziare a respirare pesantemente durante il travaglio; fasce o elastici per tenere i capelli indietro; una spazzola , crema idratante; calzini e pantofole ; libri e giornali se dovrai attendere in ospedale e stai tranquilla.

Tutto ciò che può rendere il tu parto e il tuo soggiorno in generale più confortevoli. Ricorda però, solo cose necessarie. Una confezione di assorbenti post-partum e mutande elastiche a vita alta, coppette assorbi-latte e camicie da notte che si aprono sul davanti e vestaglie per quando esci dalla camera.

36 settimana di gravidanza dolori mestruali o Contrazioni

A volte i bambini decidono di venire al mondo presto, quindi dovresti stare attento alle contrazioni. Le contrazioni possono sembrare un irrigidimento o crampi nell’utero, simili ai crampi mestruali. Alcune donne li sentono anche nella schiena. Il tuo pancione risulterà duro al tatto, durante una contrazione.

Ogni contrazione aumenterà di intensità, raggiungerà il picco e poi diminuirà lentamente. Pensala come un’onda, che rotola sulla riva, quindi torna dolcemente verso il mare. Man mano che le contrazioni si avvicinano, i picchi si verificheranno prima e dureranno più a lungo.

Alcune donne confondono le contrazioni con le contrazioni di Braxton-Hicks, che a volte vengono definite “falso travaglio”. Le contrazioni di Braxton-Hicks sono intermittenti, non hanno uno schema e non crescono di intensità.

Se stai riscontrando contrazioni, è importante cronometrarle. Sono disponibili molte app che semplificano il cronometraggio e la registrazione delle contrazioni.
Potresti scaricarne una ora e familiarizzare con esso in modo da essere preparato una volta iniziate le contrazioni o, ancora meglio, fallo scaricare dal tuo partner.
Puoi anche seguirli alla vecchia maniera, usando un orologio o un timer (o contando i secondi ad alta voce) e carta e penna.

Per monitorare le tue contrazioni, registra l’ora in cui iniziano e quando finiscono. Il periodo di tempo tra l’inizio di uno e l’inizio del successivo è la frequenza delle contrazioni. Porta con te questo disco quando vai in ospedale. In caso di interruzioni d’acqua, prendi nota del tempo e vai in ospedale.

Se non sei sicuro di quali dolori dovrebbero giustificare una chiamata al tuo medico o un viaggio in ospedale, dovresti chiedere al tuo medico sempre e comunque. Se mai dovessi sperimentare contrazioni che durano circa un minuto e arrivano ogni cinque minuti per almeno un’ora, probabilmente stai andando a conoscere il tuo bambino.

Quando chiamare il dottore?

Se stai riscontrando contrazioni o pensi di avere iniziato il travaglio, chiama il tuo medico o vai in ospedale. Dovresti anche chiamare il medico se noti sanguinamento vaginale, perdita di liquidi o forte dolore addominale.

Man mano che il tuo bambino continua a crescere, c’è meno spazio per muoversi. Anche se i movimenti del tuo bambino hanno probabilmente rallentato, dovresti comunque sentirli. Se noti una diminuzione del movimento (pensa meno di 10 movimenti in un’ora) o se sei preoccupato per il movimento del tuo bambino, contatta il tuo ginecologo.

Anche se una diminuzione del movimento potrebbe non essere nulla, potrebbe anche essere un segno che il tuo bambino è in difficoltà.

È sempre meglio andare sul sicuro e contattare il proprio dottore.

 

 

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social. Ci aiuterai a crescere!
Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here