mercoledì, Maggio 12, 2021
Home bambini Bronchite nei bambini: quanto dura, come riconoscerla, sintomi, come curarla

Bronchite nei bambini: quanto dura, come riconoscerla, sintomi, come curarla

La bronchite nei bambini non è una rara  infezione del tratto respiratorio inferiore, che colpisce soprattutto neonati e bambini sotto i 2 anni.

La maggior parte dei casi è lieve e si risolve entro 2-3 settimane senza necessità di trattamento, sebbene alcuni bambini presentino sintomi gravi e necessitino di cure ospedaliere.

I primi sintomi della bronchite sono simili a quelli di un comune raffreddore , come naso che cola e tosse .

Ulteriori sintomi si sviluppano quindi di solito nei giorni a seguire, tra cui:

  • una leggera temperatura elevata (febbre)
  • una tosse secca e persistente
  • difficoltà ad alimentarsi
  • respiro rapido o rumoroso (respiro sibilante)

Leggi anche:

Nopron sciroppo: quando è indicato per i bambini e perché. Parla l’esperto

Magnesio in gravidanza: a cosa serve, quale prendere, quando e controindicazioni

Eparina in gravidanza: controindicazioni, a cosa serve, fino a quando va fatta

bronchite nei bambini quanto dura bronchite nei bambini sintomi bronchite nei bambini senza febbre bronchite nei bambini come riconoscerla bronchite nei bambini come curarla bronchite nei bambini piccoli bronchite nei bambini come si cura bronchite bronchite sintomi sintomi bronchite raffreddore neonato tosse secca bambini tosse bambini bronchite bambini bronchiti bambini tosse neonato bronchite acuta

Bronchite bambini: quando richiedere assistenza medica

La maggior parte dei casi di bronchite non è grave, ma consulta il tuo medico di famiglia o chiama il 118 se:

  • sei preoccupato per tuo figlio
  • tuo figlio ha assunto meno della metà della quantità abituale di latte durante le ultime 2 o 3 poppate o ha avuto un pannolino asciutto per 12 ore o più
  • tuo figlio ha una temperatura elevata persistente di 38 ° C o superiore
  • tuo figlio sembra molto stanco o irritabile

Una diagnosi di bronchite si basa sui sintomi del bambino e su un esame della sua respirazione.

Bronchite nei bambini sintomi

La bronchite è causata da un virus noto come virus respiratorio sinciziale (RSV), che si diffonde attraverso minuscole goccioline di liquido dalla tosse o dagli starnuti di qualcuno che è infetto.

L’infezione causa l’infiammazione delle più piccole vie aeree dei polmoni (i bronchi).

L’infiammazione riduce la quantità di aria che entra nei polmoni, rendendo difficile la respirazione.

Circa 1 bambino su 3 svilupperà la bronchiolite durante il primo anno di vita, che può finire in bronchite. Colpisce più comunemente i bambini tra i 3 ei 6 mesi di età.

All’età di 2 anni, quasi tutti i bambini saranno stati infettati dal virus RSV e fino alla metà avrà avuto la bronchiolite.

La bronchite è più diffusa durante l’inverno (da novembre a marzo). Mentre è possibile contrarre la bronchiolite più di una volta nella stessa stagione.

Trattare la bronchite Rimedi

Non esistono farmaci per uccidere il virus che causa la bronchite, ma l’infezione di solito si risolve entro 2 settimane senza bisogno di cure.

La maggior parte dei bambini può essere assistita a casa nello stesso modo in cui tratteresti un raffreddore.

Assicurati che tuo figlio riceva abbastanza liquidi per evitare la disidratazione . Puoi somministrare ai bambini paracetamolo o ibuprofene per abbassare la loro temperatura se la febbre li turba.

Circa il 2-3% dei bambini che sviluppano la bronchite durante il primo anno di vita dovrà essere ricoverato in ospedale perché sviluppano sintomi più gravi, come difficoltà respiratorie.

Questo è più comune nei bambini prematuri (nati prima della 37a settimana di gravidanza) e in quelli nati con problemi cardiaci o polmonari.

Prevenire la bronchite

È molto difficile prevenire la bronchite, ma ci sono dei passaggi che puoi intraprendere per ridurre il rischio che tuo figlio contragga e aiutare a prevenire la diffusione del virus.

Dovresti:

  • lavati spesso le mani e quelle di tuo figlio
  • lavare o pulire regolarmente i giocattoli e le superfici
  • tenere i bambini infetti a casa fino a quando i loro sintomi non sono migliorati
  • tenere i neonati lontani da persone con raffreddore o influenza
  • evita di fumare intorno a tuo figlio e non lasciare che gli altri fumino intorno a loro

Alcuni bambini ad alto rischio di sviluppare una grave bronchite possono ricevere iniezioni mensili di anticorpi, che aiutano a limitare la gravità dell’infezione.

RELATED ARTICLES

Acqua frizzante ai bambini: si può dare?

Bere molta acqua è importante a qualsiasi età, ma nel caso di bambini e anziani lo è molto di più. Riferendoci ai bambini, dobbiamo...

Torre Montessoriana: a cosa serve e come si costruisce

Essere genitori è un lavoro che richiede un'attenta supervisione 24 ore su 24. Durante l'arco della giornata, ovviamente, però non si possono accantonare anche...

Giochi Montessori: molto di più che giocattoli in legno

Abbiamo parlato in molti articoli del nostro blog dei metodi educativi montessoriani e di Maria Montessori, la pedagogista italiana che con i suoi studi...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Hennè in gravidanza: si può fare? Quali sono le marche sicure?

Quando si è in dolce attesa, l'euforia è alle stelle e le future mamme ci tengono veramente tanto a mettere in mostra il bel...

Acqua frizzante ai bambini: si può dare?

Bere molta acqua è importante a qualsiasi età, ma nel caso di bambini e anziani lo è molto di più. Riferendoci ai bambini, dobbiamo...

Torre Montessoriana: a cosa serve e come si costruisce

Essere genitori è un lavoro che richiede un'attenta supervisione 24 ore su 24. Durante l'arco della giornata, ovviamente, però non si possono accantonare anche...

Parto in acqua: come si svolge, benefici e controindicazioni

Sono sempre di più le future mamme che valutano la possibilità di partorire in acqua. L'idea e la sensazione di esser immerse in una...

Recent Comments

Stefania Bezzoli on Bocconcini di pollo impanati
deborah lumachi on Come combatto la mia timidezza
Manuela on Perché amo leggere
coolclosets on Perché amo leggere