SALUTE E BENESSERE

Neofobia nei bambini: cos’è, come riconoscerla e come affrontarla

L’alimentazione è un aspetto fondamentale per la crescita e lo sviluppo dei bambini, ma sono molti i genitori che si trovano a dover “combattere” tutti i giorni con i propri bambini perchè si mostrano restii a provare cibi nuovi. Questo comportamento è noto come “neofobia alimentare“.

Neofobia alimentare cos’è

La neofobia alimentare è un fenomeno caratterizzato dalla paura o rifiuto nel provare cibi nuovi o sconosciuti. È un comportamento molto diffuso nei bambini in età prescolare, ma può perdurare anche oltre l’infanzia. I bambini che soffrono di neofobia alimentare tendono a preferire cibi familiari e possono mostrare una forte resistenza quando si tratta di sperimentare nuovi sapori, colori o consistenze.

Come prevenire la neofobia alimentare

Sicuramente, introdurre una varietà di sapori, già durante la gravidanza, attraverso una dieta equilibrata può esporre il feto e il neonato a una gamma più ampia di gusti, riducendo il rischio della neofobia alimentare. Una varietà che deve continuare anche durante lo svezzamento, introducendo gradualmente cibi nuovi, variando sapori e consistenze per abituare il bambino a una dieta diversificata.

L’esempio dei genitori gioca un ruolo fondamentale nella prevenzione della neofobia alimentare.

Consigli per affrontare la neofobia alimentare

  1. Pazienza
  2. Coinvolgimento
  3. Creatività nella presentazione
  4. Evitare ricompense o punizioni:
  5. Consulta un professionista:
Rate this post
0/5 (0 Recensioni)

Autore

  • Nardecchia Fabrizia

    Autore: Fabrizia Nardecchia Ho iniziato a fare la giornalista “ufficialmente” 10 anni fa, ma in realtà, come ha sempre detto mia madre, sono nata con questa passione. Sin da piccola il mio gioco preferito era prendere appunti su quel che accadeva tra le mura domestiche, sedermi dietro una scrivania e immaginare di presentare un telegiornale. E come dire…la parlantina non mi è mai mancata! Laureata in Scienze della Comunicazione presso La Sapienza di Roma. Giornalista pubblicista, specializzata in giornalismo di cronaca, food e salute. Formazione lavorativa all’interno di testate giornalistiche, associazioni e agenzie di comunicazione. Adoro i bambini e gli animali, non credo ci sia al mondo qualcosa di più innocente ed emozionante di queste anime. Amo viaggiare, leggere, ascoltare i suoni della natura, l’arte e la musica. Questa sono io!

Mostra di più

Nardecchia Fabrizia

Autore: Fabrizia Nardecchia Ho iniziato a fare la giornalista “ufficialmente” 10 anni fa, ma in realtà, come ha sempre detto mia madre, sono nata con questa passione. Sin da piccola il mio gioco preferito era prendere appunti su quel che accadeva tra le mura domestiche, sedermi dietro una scrivania e immaginare di presentare un telegiornale. E come dire…la parlantina non mi è mai mancata! Laureata in Scienze della Comunicazione presso La Sapienza di Roma. Giornalista pubblicista, specializzata in giornalismo di cronaca, food e salute. Formazione lavorativa all’interno di testate giornalistiche, associazioni e agenzie di comunicazione. Adoro i bambini e gli animali, non credo ci sia al mondo qualcosa di più innocente ed emozionante di queste anime. Amo viaggiare, leggere, ascoltare i suoni della natura, l’arte e la musica. Questa sono io!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio