Chi è Andrea Mischianti? Quello che sappiamo sul marito di Natalia Estrada

Andrea Mischianti: chi è  

Andrea Mischianti è il marito di Natalia Estrada, attrice molto famosa in Italia negli anni ‘90. Di lui purtroppo sappiamo ben poco, tranne che gestisce la Ranch Academy. Andrea è infatti un insegnate di equitazione presso una scuola che oggi gestisce insieme alla moglie, anche lei da sempre appassionata di cavalli.  

Andrea e Natalia si sono sposati nel 2007 – si sono conosciuti nel 2006 – e da allora entrambi si dedicano a pieno a questa attività, tanto che la Estrada ha deciso di abbandonare il mondo dello spettacolo.  

Andrea e Natalia non hanno figli, ma l’attrice ha una figlia concepita durante il suo primo matrimonio con Giorgio Mastrota, Natalia MastrotaE proprio lei è diventata recentemente mamma di due bimbiCosì adesso Natalia, a soli 48 anni è già nonna e può dedicarsi a pieno alla vita familiare in tutta tranquillità.  

Ecco quello che rivelato in un’intervista al Corriere della Sera Natalia Estrada, dove ha raccontato il suo nuovo stile di vita: 

Ho avuto tutto ciò che si poteva desiderare e ho lasciato quando potevo uscire dalla porta principale e c’era una qualità che non si è più vista in tv. Dopo, ho visto troppi programmi spietati verso personaggi di peso messi in situazioni imbarazzanti. Ho rifiutato tutti i reality, non c’è cifra che potrebbe convincermi. In fondo, la cosa intelligente che ha salvato gli animali dall’estinzione è l’evoluzione […] Non mi andava più di chiudermi in uno studio per mesi né di passare ore dal parrucchiere. 

Sono stata conquistata dai cavalli e dal mondo del ranch e dei working cowboys. Col mio compagno Andrea Mischianti, detto Drew, istruttore e campione di Ranch Roping, viviamo nella campagna astigiana e seguiamo allevamenti di bestiame alla vecchia maniera: liberi nei pascoli, con noi che andiamo a recuperarli al lazo quando è necessario vaccinarli, marchiarli, curarli o quando si allontanano troppo. Vestiamo anche alla cowboy, ma certe tradizioni è bene che non si perdano. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *