RICETTE

Caponata siciliana, semplice e delicata, ecco come prepararla

L’estate è finalmente arrivata e con essa il desiderio di gustare piatti freschi e leggeri. Oggi presentiamo una ricetta estiva deliziosa e tradizionale: la caponata siciliana. Questo piatto vi farà viaggiare direttamente nel cuore della Sicilia, con i suoi sapori mediterranei e le sue note di freschezza. Preparati a scoprire l’esplosione di gusti che la caponata saprà offrire al palato!

Come si prepara

Per preparare una gustosa Caponata ci occorreranno:

  • 1 peperone rosso
  • 2 melanzane medie
  • 1 cipolla rossa
  • 2 gambi di sedano
  • 2 cucchiai di capperi dissalati
  • 50g di olive verdi snocciolate
  • 3 cucchiai di aceto di vino bianco
  • 200g di pomodori maturi pelati
  • Sale e pepe q.b.
  • Olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • Basilico fresco per guarnire

Procedimento:

Iniziate preparando le melanzane: tagliatele a dadini di circa 2 centimetri e lasciale riposare in acqua salata per 30 minuti per eliminare l’amaro. Poi sciacquale e asciugale.

Scaldate una padella con abbondante olio extravergine di oliva e fai rosolare le melanzane finché non saranno dorate su tutti i lati. Scola l’olio in eccesso e trasferisci le melanzane in un piatto rivestito di carta assorbente.
Nel frattempo, affettate la cipolla, dovrà essere sottile per non coprire gli altri sapori, il peperone e il sedano.

Ora prendete una pentola abbastanza grande, scaldate due cucchiai di olio extravergine di oliva e aggiungete la cipolla preparando un soffritto nel giro di pochi minuti. Successivamente aggiungete il peperone e il sedano proseguendo nella cottura per altri 5 minuti. Uniamo poi al sugo, i pomodori pelati tagliati “alla buona”, i capperi e le olive. Mescoliamo, e lasciamo cuocere per altri 10 minuti.

Il nostro piatto è pronto!

Aggiungiamo poi le melanzane rosolate, il cucchiaio di zucchero e l’aceto di vino bianco aggiustando di sale e pepe. Per rendere la consistenza morbida, facciamo cuocere a fuoco lento per altri 40 minuti circa, dopodichè lasciamo intiepidire. Prima di servire, spennella lievemente un po’ di olio extravergine di oliva sulla caponata e guarnisci con qualche foglia di basilico fresco.

Adesso siamo pronti per gustare la vera caponata siciliana. Questo piatto è ideale sia da gustare come antipasto che come contorno. Accompagnalo con del pane croccante e un bicchiere di vino bianco fresco per un pasto estivo memorabile.

I sapori della Sicilia

La caponata siciliana è una festa di sapori mediterranei, un piatto che vi farà immergere nella tradizione culinaria dell’isola. Sperimentate questa ricetta estiva e lasciatevi conquistare dall’esplosione di gustosità che saprà offrire al tuo palato.

Condividete questa gustosa ricetta con i tuoi amici e familiari e lascia che vi porti in un viaggio culinario nella tradizione della Sicilia. Cosa ne pensi della caponata siciliana? Hai già provato questo piatto o hai qualche altra ricetta estiva preferita? Lascia un commento qui sotto e facci sapere la tua opinione!

Rate this post
0/5 (0 Recensioni)

Autore

  • Redazione

    Sono Giulian, sono uno SEO Copywriter e Web Content Specialist, classe 1995. Ho iniziato a scrivere da piccola e da allora non ho mai smesso. Mi sono laureata in Scienze Politiche e ad oggi scrivo di gossip, lifestyle, cinema, economia e politica.amo scrivere e apprendere costantemente cose nuove Trovo che il mestiere del giornalista sia uno dei più affascinanti che esistano. Ti consente di apprendere, di conoscere il mondo, farti conoscere e di entrare in simbiosi con il lettore

Mostra di più

Redazione

Sono Giulian, sono uno SEO Copywriter e Web Content Specialist, classe 1995. Ho iniziato a scrivere da piccola e da allora non ho mai smesso. Mi sono laureata in Scienze Politiche e ad oggi scrivo di gossip, lifestyle, cinema, economia e politica.amo scrivere e apprendere costantemente cose nuove Trovo che il mestiere del giornalista sia uno dei più affascinanti che esistano. Ti consente di apprendere, di conoscere il mondo, farti conoscere e di entrare in simbiosi con il lettore

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio