venerdì, Maggio 14, 2021
Home mamme Mamme disperate. Come organizzare la giornata.

Mamme disperate. Come organizzare la giornata.

Care mamme disperate con bimbi piccoli, state cercando un metodo per riuscire ad organizzare la giornata e portare finalmente qualcosa a termine a fine giornata? Questo è l’articolo che fa per voi. Smettete di stressarvi e leggete un pò qua.

Nel precedente articolo vi ho parlato di come alzarsi presto al mattino aumenti la produttività e aiuti a portare molte più cose a termine. (Leggi Alzarsi presto la mattina è il segreto per riuscire a fare tutto.)

TO DO LIST per organizzare meglio la giornata di una mamma.

Altro metodo che uso ogni mattina è scrivere in un’agenda tutte le faccende, commissioni, progetti lavorativi da svolgere durante la giornata in ordine di priorità. La cosiddetta To Do List.

Scrivendo tutto quello che dovrò fare durante la giornata in maniera dettagliata, riesco a rimanere focalizzata e concentrata, quindi, a rendere le mie giornata molto più semplici.

Prima di iniziare a scrivere delle to do list, sentivo di non avere mai abbastanza tempo, di correre tutto il giorno con mille cose da fare e di arrivare a fine giornata senza aver concluso un bel niente. Tutto sembrava uguale al giorno precedente, senza un vero e proprio obiettivo e senza dei veri e propri risultati. Insomma facevo anche io parte della categoria mamme disperate.

Mamme disperate

Come organizzare la giornata in modo tale da riuscire a portare a termine qualcosa? Era questa la domanda che mi ponevo quasi ogni giorno quando arrivava la sera e mi sentivo completamente inutile.

Ora invece, seguo una tabella di marcia e cerco di completare sempre tutte le attività che scrivo sulla mia agendina. Se, per qualsiasi ragione, non riesco a completare tutto, il giorno successivo inizio da quelle rimanenti.

Questo è molto di aiuto per riuscire ad organizzare il mio tempo, avendo, così, anche più tempo libero da dedicare alla mia famiglia. Inoltre avere un piano d’azione giornaliera mi aiuta moltissimo a ridurre la stanchezza, lo stress e il nervosismo.

Ogni volta che termino un’attività inserisco una spunta, V. A fine giornata vedere l’agendina con tutte le attività completate o quasi fa si che io mi senta più tranquilla e realizzata, pronta per partire alla grande il mattino seguente.

(Leggi anche Come organizzare le pulizie di casa con un bimbo piccolo e

TO DO LIST per mamme disperate. Esempio pratico 

Un’ esempio di to do list per organizzare la giornate di una mamma disperata può essere:

1) Fare lavatrice

2) Lavare i piatti/ fare la lavastoviglie

2) Andare dal pediatra

3) Portare figlio/a all’asilo

4) Fare la spesa

5) Pagare la bolletta dell’energia elettrica

6) Cucinare il pranzo/cena

7)Fare il bagnetto figlio/a

8) Leggere 30 pagine di un libro

E via dicendo. Meglio essere molto dettagliate.

Come organizzare la giornata

Inoltre possiamo anche scrivere le attività da fare in un mese o in un anno così da rimanere sempre focalizzati su ciò che vorremmo realizzare e così facendo porci degli obiettivi.

1) concludere progetto di lavoro entro 15 giorni

2) scrivere 4 articoli per il blog in un mese

3) preparare esame corso fotografia, inglese, ecc.

E tutto quello che vorreste realizzare in un dato periodo.

TO DO LIST per mamme disperate. Gratificazione

Una cosa molto importante è la gratificazione. Ricordarsi di farsi un regalo al raggiungimento di ogni attività importante o progetto realizzato fa si che si rimanga sempre motivati. Un nuovo capo d’abbigliamento, un viaggetto in famiglia, un’uscita al ristorante, sono tutte cose che fanno bene al nostro ego e ci permettono di avere nuova energia e forza per ripartire. I soli sacrifici nella vita non servono, bisogna anche divertirsi e rilassarsi.

Come organizzare le giornate di una mamma disperata?

Di seguito un modello di to do list da stampare e usare per l’organizzazione delle vostre giornate. Penso vi sarà davvero utile. Provare per credere!

mamme disperate. come organizzare la giornata to do list

 

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social preferiti

 

Seguimi anche sul mio profilo Instagram e sulla mia pagina Facebook

RELATED ARTICLES

Le spine di pesce: come evitare rischi nei bambini

Il pesce è un alimento molto importante nell'alimentazione dei bambini. Per molti genitori, però, può risultare difficile convincere il proprio piccolo a mangiarlo, visto...

Cioccolato ai bambini: a quanti anni si può mangiare e in che quantità

Il cioccolato è sicuramente uno degli alimenti più richiesti, soprattutto dai bambini. Spesso viene riconosciuto come una sorta di premio o a fine pasto....

Babywearing: cosa significa portare in fascia i neonati?

Ultimamente è tornato alla ribalta un tema che, non ci crederete, in realtà esiste da secoli: il babywearing. Questa parola inglese non significa altro...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

A che età si può dare il cellulare al proprio figlio?

In un epoca come quella che stiamo vivendo, ormai la tecnologia è entrata a fare parte della quotidianità di ognuno di noi. I figli,...

Vulvodinia: cos’è e come si cura

La vulvodinia è una malattia ginecologica che coinvolge la vulva. I campanelli di allarme sono dolore, bruciore e fastidio che, nei casi più gravi,...

Hennè in gravidanza: si può fare? Quali sono le marche sicure?

Quando si è in dolce attesa, l'euforia è alle stelle e le future mamme ci tengono veramente tanto a mettere in mostra il bel...

Acqua frizzante ai bambini: si può dare?

Bere molta acqua è importante a qualsiasi età, ma nel caso di bambini e anziani lo è molto di più. Riferendoci ai bambini, dobbiamo...

Recent Comments

Stefania Bezzoli on Bocconcini di pollo impanati
deborah lumachi on Come combatto la mia timidezza
Manuela on Perché amo leggere
coolclosets on Perché amo leggere